M.M.A.

Note

N.B. LE LEZIONI DI MMA SONO COMPOSTE DA ORARI DI STRIKING DOVE VIENE APPRESA LA PARTE DI COMBATTIMENTO IN PIEDI (DA SCEGLIERE TRA IL KUNG FU E LA MUAY THAI) E IL GRAPPLING DOVE VIENE APPRESO IL COMBATTIMENTO A TERRA. PER MAGGIORI INFO LEGGI LE FAQ.

Orari

  • STRIKING MUAY THAI & FUNCTIONAL TRAINING

  • Lunedì
    20:30 - 22:30
  • Mercoledì
    20:30 - 22:30
  • Venerdì
    20:30 - 22:30
  • STRIKING KUNG FU

  • Lunedì
    19:00 - 20:30
  • Mercoledì
    19:00 - 20:30
  • Venerdì
    19:00 - 20:30
  • SPARRING

  • Martedì
    17:30 - 19:30
  • Giovedì
    17:30 - 19:30
  • GRAPPLING

  • Martedì
    19:30 - 20:30
  • Giovedì
    19:30 - 20:30

Insegnanti

M.M.A.

MMA è l'acronimo di "Mixed Martial Arts" ed è uno sport da combattimento nato in America alla fine del secolo scorso. Nonostante la regolamentazione di questa forma sportiva sia avvenuta in tempi molto recenti, l'idea di svolgere combattimenti dove tutte le fasi dello scontro fossero permesse (Percussioni, Proiezioni, Lotta a terra ecc...) è antichissima.

I Greci antichi infatti introdussero la disciplina del Pancrazio già nei Giochi olimpici nel 648 a.C., con un regolamento che combinava il pugilato e la lotta, e consentiva agli atleti di utilizzare ogni tecnica possibile per sconfiggere l'avversario, anche le più pericolose, tanto che lo scontro era al limite fra disciplina sportiva e azione bellica. Il pancrazio si diffuse anche nella società romana e spesso gli atleti greci combattevano nelle arene e negli spettacoli così diffusi in quell'epoca.

Nel corso della storia, sono presenti con le Arti Marziali, molteplici testimonianze di combattimenti inter-stile e con dei regolamenti estremamente permissivi, ma la tipologia di pensiero utilizzata nelle MMA, ovvero il combinare tra loro elementi provenienti da varie scuole diverse di combattimento, per poi utilizzarle come un unico sistema durante lo scontro, è stata rese popolare fra la fine degli anni sessanta e l'inizio degli anni settanta del XX secolo da Bruce Lee, con l'introduzione del suo Jeet Kune do.

Lee riteneva che si dovessero studiare ed usare solo le tecniche che effettivamente si adoperavano in combattimento, indipendentemente da quale fosse la fonte di provenienza: "Un combattente dovrebbe essere flessibile e adattabile come l'acqua".

Da qui in avanti i combattimenti vivono un processo evolutivo che culmina con la creazione degli sport da ring (Kickboxing, Full contact ecc...) e dei combattimenti detti senza regole: ovvero il Vale tudo brasiliano e la Shoot boxe giapponese.

Seguendo questa onda, negli anni '90, vengono organizzati i primi tornei Ultimate Fighting Championship (UFC), combattimenti che inizialmente erano svolti senza alcuna protezione (nemmeno i guanti) e che venivano disputati in gabbia. Col tempo gli eventi si sono moltiplicati e ciò che inizialmente era un evento, è diventato uno sport (MMA) che ha delle regole ben precise (colpi vietati, categorie di peso, limiti di tempo nei round ecc...) e che ha permesso ai combattenti di confrontarsi, mettendo in atto gli stili di lotta e le Arti Marziali praticate da ogni atleta, in un mix di tecniche che permette ad ogni tipologia di stile di poter essere adoperato. Con gli anni il professionismo delle MMA si è espanso come quello della Thai Boxe & Kickboxing. Oltre quindi al già citato UFC, sono ora presenti del mondo altre "promotion" di massimo livello tra i quali ricordiamo:

  • Bellator (per MMA e Kickboxing)
  • ONE Championship (Per MMA, Muay Thai e Kickboxing)
  • Glory (Per Kickboxing)
  • Kunlun Fight (Per MMA, Muay Thai e Kickboxing)


L' MMA è diventata quindi una disciplina a sé, che per essere appresa nel modo corretto, prevede indipendentemente dagli stili praticati, lo studio delle seguenti fasi del combattimento:

  • Striking: lo studio delle tecniche di percussione usate nel combattimento in piedi siano esse calci, pugni.
  • Clinch: Fase ravvicinata del combattimento in piedi dove vengono adoperate le ginocchiate, alcune prese e le gomitate.
  • Trowing: lo studio delle tecniche di proiezione, presa, spazzata e aggancio degli arti usate nel combattimento in piedi
  • Grappling & Submission: lo studio delle tecniche di immobilizzazione a terra e sottomissione mediante leve articolari
  • Ground and Pound: lo studio delle tecniche di percossa portate mentre l'avversario è a terra
  • Functional fight training: metodologie di condizionamento fisico e di preparazione atletica adatte al combattente che deve essere preparato per lo scontro.


Il praticante di MMA, deve così creare il suo bagaglio tecnico e il suo condizionamento fisico, attingendo da molteplici stili di Arti Marziali, discipline sportive e sport da ring mixando il tutto in un sistema, coerente, armonico e funzionale.

FAQ

Questa disciplina è così complessa, nel Fighting Club Valle d'Aosta, come viene insegnata?
Nella nostra associazione il M° Manuel Bethaz insegna l'MMA secondo le metodologie professionistiche nelle quali si e' specializzato studiando in tutto il mondo.
Pertanto differenzia gli allenamenti secondo le materie sopraciatate
(striking, grappling ecc..). Le competenze del maestro Bethaz comprendono ogni aspetto della preparazione del combattimento.

Nello specifico che discipline proponete?
Il sistema di MMA da noi insegnato è suddiviso per quelle che sono le fasi del combattimento. Noi proponiamo le MMA nel modo in cui riteniamo debbano essere proposte, con serietà. Il combattimento sportivo con un regolamento così ampio, è difficile, e le ore che si devono dedicare ad impararlo realmente (non facendo un paio di lezioni a settimana...) sono molteplici proprio perché le tecniche, le fasi e le nozioni da imparare sono molte di più rispetto a chi combatte solo in piedi (Boxe, Thai boxe ecc...) o a chi lotta soltanto (Judo, Wrestling, Lotta olimpica ecc...).

Nel dettaglio questo è il modo in cui proponiamo le MMA:

  • Striking: Boxe, Muay Thai, Sanda (Sanshou) e Kung fu
  • Clinch: Muay Thai e Kung fu
  • Trowing: Grappling, Sanda (Sanshou), Kung fu (Shuai Jiao ovvero la lotta presente nel Kung fu) e Muay thai (Alcuni elementi)
  • Grappling & Submission: Grappling (Intesa come disciplina), Sanda (Sanshou), Kung fu (Shuai Jiao ovvero la lotta presente nel Kung fu)
  • Ground and Pound: Metodologie di Striking adattate per le MMA
  • Functional fight training: Functional training, Circuit training, Intervall training, Bodyweight Training (Tutte utilizzate nelle lezioni di Functional training)


Ma quindi per impararla che corsi devo frequentare?
Bisogna frequentare delle lezioni dove si impara lo striking: si può scegliere tra le lezioni di Muay thai (unite al Functional Training) e quelle di Kung fu (nelle quali viene già svolta una ottima preparazione atletica). Poi bisogna frequentare gli allenamenti dedicati alle fasi di Grappling. In seguito viene inserito lo Sparring, solo quando si è un po' più esperti. Da lì in avanti in base al livello raggiunto si imposteranno allenamenti specifici da concordare a seconda delle esigenze.